Le Volturniadi, via al crowdfunding. Paolone agli amministratori:"Doniamo per dare buon esempio"

Alla conferenza stampa erano presenti Gabriel Paolone e Pierdomenico Amodei

Altri Sport
Isernia mercoledì 11 luglio 2018
di La Redazione
Amodei e Paolone organizzazione Le Volturniadi
Amodei e Paolone organizzazione Le Volturniadi © iserniaweb.it

Isernia - Una campagna di crowdfunding per sponsorizzare una delle manifestazioni ludico- sportive più apprezzate e longeve dell'estate molisana. Nata nel 2009, torna anche quest'anno infatti, nella Valle del Volturno, l'appuntamento con Le Volturniadi 2018, e lo fa con una importante novità.

"Come Comitato Volturniadi, per questa edizione 2018 - hanno spiegato gli organizzatori, nel corso di una conferenza stampa - abbiamo promosso questa campagna di azionariato popolare che servirà al sostentamento dell'attività e della manifestazione, che - hanno ricordato - si terrà l'8 e il 9 agosto, nello stadio Mario Di Ianni di Cerro al Volturno.
Vogliamo sensibilizzare tutti, Comuni e cittadini che parteciperanno alla manifestazione, ricordando che le Volturniadi sono patrimonio comune. Pertanto, ogni piccolo tassello che potrà essere donato, dalla comunità o da chiunque intenda sostenerci, è fondamentale per la riuscita dell'evento".



Il consigliere comunale di Cerro, Gabriel Paolone, ha anche lanciato una sorta di provocazione: "la mia proposta - ha affermato - è di far donare a tutti gli amministratori locali, che partecipano alle Volturniadi come comunità, una cifra di 10 euro.
Il monito alla collaborazione deve partire da noi amministratori, anche per far riavvicinare i cittadini alla cosa pubblica, dando il buon esempio - ha aggiunto - Se tutti noi amministratori mettessimo 10 euro permetterebbe a queste manifestazioni di protrarsi nel tempo".
L'obiettivo de Le Volturniadi - lo ricordiamo - è unire i Comuni della Valle.
Ad ospitare l'evento sarà lo stadio di Cerro al Volturno, da poco ristrutturato. Saranno due giorni di aggregazione e collaborazione tra i paesi della zona, che vedranno la partecipazione di numerosi cittadini impegnati a divertirsi e a sfidarsi in una sorta di "Giochi senza frontiere" della Valle.

"Abbiamo lanciato la raccolta online, dopo aver siglato un protocollo di intesa con la piattaforma Produzioni dal basso (https://www.produzionidalbasso.com/project/volturniadi-2018), dove ogni utente può accedere online. Basterà cercare il progetto Volturniadi 2018 e troverà le procedure per donare un contributo sotto forma di bonifico bancario, sarà tutto tracciato".
L'obiettivo del crowdfunding è raccogliere un minimo di 2000 euro, quanto necessario all'organizzazione della manifestazione.
"Puntiamo molto al sostentamento delle persone emigrate dai nostri territori - ha fatto sapere ancora Paolone - facciamo loro un appello a darci una mano, se vorranno potranno devolverci una quota, come nobile causa".