Festa regionale del Volontariato, in vetrina gli attori del Terzo Settore

Nel pomeriggio a partire dalle 15.30 musica con gruppi folkloristici

Attualità
Isernia sabato 16 giugno 2018
di La Redazione
Associazione Genitori Arcobaleno
Associazione Genitori Arcobaleno © Iserniaweb.it

Isernia - Si sta svolgendo in queste ore, nell'Auditorium Unità d'Italia, la Festa regionale del Volontariato, organizzata dal Centro Servizio Volontariato del Molise e giunta, quest'anno, alla sua seconda edizione. Una giornata importante per la città di Isernia e per il mondo dell'associazionismo che si presenta ai cittadini.
L'obiettivo infatti è dare spazio agli 'attori' principali del settore: le 285 associazioni iscritte all'albo regionale. Grazie a questa vetrina hanno la possibilità di far conoscere i servizi che erogano, a titolo volontario, sul territorio regionale.

Ad aprire i lavori l'incontro formativo dal titolo: 'La riforma del terzo settore come opportunità per lo sviluppo socio-economico del territorio', con la presenza di illustri relatori e ospiti. Il CSV Molise si è avvalso della collaborazione dell'Università degli studi del Molise, realizzando un programma che ha affrontato il tema a 360 gradi.

Il convegno

Nel foyer dell'auditorium sono stati allestiti gli stand di numerose associazioni, dall'Afasev all'Avo, Actionaid, Associazione genitori arcobaleno, Il banco del tempo o ancora la Lega Italiana fibrosi cistica, l'Aipd di Campobasso che si occupa di persone con sindrome di down, e tante altre che spiegano ai visitatori le attività svolte quotidianamente sul territorio. All'esterno invece sono parcheggiati in esposizione i mezzi in dotazione ai gruppi di Protezione civile.

Abbiamo incontrato alcuni protagonisti come Maria Ottaviano, presidente della LILT provinciale di Isernia.

E abbiamo parlato con Ugo Martino e la moglie Titina (Oltre la Vita onlus) che ci hanno raccontato i progetti in cantiere.

Nel pomeriggio a partire dalle 15.30 musica, balli con i gruppi folkloristici e gli interventi delle associazioni caratterizzeranno un evento aperto a tutta la cittadinanza, finalizzato a far conoscere i tanti modi in cui i volontari si dedicano al prossimo.

Questo il programma:

Alle ore 15,30 si apriranno letteralmente le danze. Il gruppo folk di Ponte Landolfo 'Ualanegli' si esibirà sul palco dell'auditorium inaugurando la seconda parte della manifestazione.

Subito dopo l'Afasev di Isernia, la Mamme per la salute di Venafro, la Fondazione Anchise e l'Avo di Termoli parleranno al pubblico delle loro attività, attraverso l'ausilio delle slide che verranno proiettate in sala.

Alle 16,30 si ballerà ancora con un il gruppo folk di Carpinone 'Ru Maccature' e poi spazio alle associazioni: i gruppi comunali Aido di Isernia, Venafro, Agnone e Macchiagodena, l'Amma Molise, i Genitori arcobaleno e la Lega italiana fibrosi cistica.

Alle 17,30 ancora musica con la band Bard's Tale.

Si proseguirà con i referenti delle associazioni che spiegheranno il loro operato: Oltre la vita, l'Associazione italiana persone down, ActionAid Molise e Avo di Isernia.

Alle 18 sarà la volta del Centro di servizio per il volontariato.

Gli addetti del CSV Molise presenteranno in anteprima l'App per smartphone e tablet che sarà disponibile tra qualche settimana sui portali digitali. Scaricando l'applicazione gli operatori potranno essere aggiornati continuamente sulle iniziative del Centro, su bandi, corsi di formazione e novità normative che li riguardano direttamente.

Alle ore 18,30 il gran finale: l'associazione Le Tre Torri di Castelpetroso metterà in scena il proprio 'best of', con momenti tratti dai diversi musical che i giovani volontari hanno portato in scena negli ultimi anni.