I vigneti molisani nell'ultimo libro di Mayumi Nakagawara

L'assessore Cavaliere: «Sarà una bella vetrina, felici di collaborare a un progetto così autorevole»

Attualità
Isernia sabato 10 novembre 2018
di La Redazione
I vigneti molisani nell'ultimo libro di Mayumi Nakagawara
I vigneti molisani nell'ultimo libro di Mayumi Nakagawara © Agostino Natilli

CAMPOBASSO. I vigneti molisani nell'ultimo e importante libro di una celebre autrice giapponese che visiterà oggi la nostra regione per completare il suo volume.

Mayumi Nakagawara, giapponese, è una giornalista e scrittrice, autrice di ben tre libri sui vitigni autoctoni italiani, una delle massime esperte sul tema nel suo Paese. Ha deciso di visitare la nostra regione per raccogliere tutto il materiale utile a completare un quarto volume.

"Sarà il più tecnico degli altri - spiega alla delegazione dell'assessorato all'Agricoltura che oggi accompagnerà la scrittrice nel tour molisano - e sono curiosa di conoscere da vicino questo particolare territorio, ancora poco conosciuto in Giappone ma che credo abbia enormi potenzialità".

Il responsabile dell'Ufficio vitivinicolo di Via Vico Michele Conte, coadiuvato dal collaboratore Michele Vitale, illustreranno quindi con cura e nei minimi dettagli tutte le caratteristiche dei nostri vigneti, dalle colline alla costa, fino alla degustazione di stasera delle varie tipologie di vini presenti in Molise.

"Insieme alla struttura, - dichiara l'assessore Nicola Cavaliere - abbiamo deciso di collaborare subito con Mayumi Nakagawara e di offrire tutto il supporto dei nostri tecnici perché crediamo che queste forme di promozione, rivolte a un pubblico altamente qualificato, siano lo strumento più adatto a divulgare il 'made in Molise' , che può certo far leva più su aspetti qualitativi che quantitativi".

"Ringrazio - conclude - l'Ufficio vitivinicolo per la consueta disponibilità e per l'impegno, la passione e la competenza messi in campo e auguro buona fortuna a Nakagawara, sperando che il successo del suo ultimo libro coincida in pieno con quello dei vini molisani in Giappone".