Ciro Costagliola eletto direttore del dipartimento di Medicina e Scienze della Salute

Attualità
Isernia giovedì 23 maggio 2019
di La Redazione
Ciro Costagliola
Ciro Costagliola © Campobassoweb

CAMPOBASSO. Il Prof. Ciro Costagliola eletto Direttore del Dipartimento di Medicina e di Scienze della Salute “Vincenzo Tiberio” per il prossimo triennio accademico. Il Dipartimento di Medicina e di Scienze della Salute “Vincenzo Tiberio” da ieri, con le elezioni tenutesi al Polo didattico di Medicina e Chirurgia, ha il suo nuovo Direttore. Gli aventi diritto al voto hanno espresso le loro preferenze e fatto convergere in maniera chiara e ampia i propri consensi su Ciro Costagliola, Professore Ordinario di Malattie dell’Apparato Visivo e Direttore dell’Unità Operativa Complessa, (UOC) - Programma Assistenziale "Cura e Riabilitazione della Visione" Ospedale Cardarelli, che guiderà dunque il Dipartimento per i prossimi tre anni ed al quale vanno gli auguri dell’Ateneo.

L’ampiezza del consenso che ha condotto il Prof. Ciro Costagliola alla guida del Dipartimento medico ha un valore che va oltre il riconoscimento dell’impegno e dell’attività quotidiana di docente universitario: è anche conferma della continua attenzione alle esigenze del mondo universitario - in un’ottica progettuale di connubio e di integrazione tra area accademica, ospedaliera, assistenziale e di ricerca - alle opportunità per gli studenti, i dottorandi e per i giovani specializzandi. La produzione scientifica del Prof. Ciro Costagliola è veramente notevole con circa 300 pubblicazioni, la maggior parte delle quali su riviste scientifiche internazionali, 12 monografie e 7 Brevetti. Ha al suo attivo uno spin-off universitario e numerosi finanziamenti nazionali ed internazionali.

Di particolare rilievo l’identificazione in vivo e nell’uomo delle vie di deflusso dell’umor acqueo con la messa a punto di un sistema diagnostico non invasivo, ricerca effettuata tutta in UniMol con la collaborazione del Prof. Luigi Ambrosone e del Prof. Germano Guerra, dello stesso Dipartimento. Gli studi sull’applicazione della telemedicina nella diagnosi della retinopatia diabetica sono anch’essi da poco comparsi nella letteratura internazionale con l’acronimo NO BLIND Study Group, i cui risultati sono stati diffusi anche sull’inserto Salute e Prevenzione distribuito con il Corriere della Sera (“La salute degli occhi e la retinopatia diabetica”). Il forte segnale di coesione, che il Dipartimento Medico ha inteso dare, testimonia la comune volontà di indirizzare i propri sforzi verso obiettivi condivisi, verso un gioco di squadra con il fine di essere originali nella ricerca, virtuosi nella pratica clinica e capaci di offrire una didattica innovativa e di qualità.

Lascia il tuo commento
commenti