Il presidente del Neuromed protagonista al «Tedx LakeComo» a Cernobbio

Attualità
Isernia giovedì 07 novembre 2019
di La Redazione
Giovanni De Gaetano
Giovanni De Gaetano © Neuromed

POZZILLI. “Noi, il progresso”. Con questo titolo si svolgerà, sabato 9 novembre a Cernobbio sul Lago di Como, la “TEDx LakeComo”, alla quale è stato invitato come relatore Giovanni de Gaetano, medico epidemiologo e Presidente dell’I.R.C.C.S. Neuromed.

La conferenza si inserisce nel quadro internazionale delle iniziative TED, un’organizzazione senza scopo di lucro dedicata alle idee che meritano di essere diffuse. Iniziata nel 1984 come una conferenza di quattro giorni in California, TED è cresciuta per supportare la sua missione con molteplici iniziative. Nello spirito di “Idee che vale la pena diffondere”, TEDx è un programma di eventi locali che riuniscono persone per condividere un'esperienza simile a quella di TED. TEDxLakeComo è stato il primo a giungere in Italia.

Con un intervento dal titolo “La cura dei sani”, de Gaetano porterà il suo contributo a una discussione che lo vedrà assieme a sociologi, artisti, creativi, ingegneri e filosofi, riuniti sotto il tema dell’edizione 2019: “Noi, il progresso”. “Quello di Cernobbio – dice de Gaetano – sarà un momento per riflettere in modo innovativo sul futuro dell’umanità. Siamo in un’epoca spesso dominata dal pessimismo, nonostante le condizioni di vita e la società in genere abbiano fatto enormi passi in avanti. Possiamo abbandonarci al pessimismo diffuso. Oppure possiamo scegliere di affrontare i problemi, come stiamo facendo da anni con il progetto Moli-sani”.

Salute e malattia sono temi centrali nell’idea di progresso, in tutte le culture. “Ma è una salute nuova quella che stiamo disegnando qui a Neuromed e che presenterò a Cernobbio – dice ancora de Gaetano – Dobbiamo abbandonare l’idea di intervenire esclusivamente e tardivamente sulle malattie, quando si presentano. Sono i sani quelli di cui dobbiamo “prenderci cura” per mantenerli tali. Il Progetto Moli-sani è un buon modello che ci sta dando gli strumenti necessari”.

Lascia il tuo commento
commenti