Semplificare l'accesso alla giustizia: l'incontro sull'Ufficio di prossimità

Attualità
Isernia sabato 11 gennaio 2020
di La Redazione
Semplificare l'accesso alla giustizia: l'incontro sull'Ufficio di prossimità
Semplificare l'accesso alla giustizia: l'incontro sull'Ufficio di prossimità © Regione Molise

CAMPOBASSO. Costituire sul territorio punti di contatto all’interno dei quali ricevere informazioni complete e integrate, compiere operazioni per cui normalmente occorre recarsi presso gli Uffici giudiziari, ma anche semplificare l’accesso alla tutela dei diritti attraverso la riduzione dei limiti derivanti da scelte organizzative o da limiti geografici: è la mission del cosiddetto Ufficio di prossimità, un progetto complesso che il Ministero della Giustizia, quale organismo intermedio del PON Governance 2014/2020, intende realizzare in cooperazione con Regioni, Comuni o consorzi tra essi.

Nella mattina dell'8 gennaio un primo esame presso il Palazzo di Giustizia a Campobasso, nella Sala riunioni della Corte d’Appello.

Presenti all’incontro il presidente della Corte d’Appello, Rossana Iesulauro, il procuratore generale, Guido Rispoli, i presidenti dei Tribunali di Campobasso, Isernia, Larino, rispettivamente Salvatore Casiello, Vincenzo Di Giacomo, Michele Russo, i rappresentanti del Ministero della Giustizia, il presidente della Regione Molise, Donato Toma, oltre ai dirigenti dell’Ente.

Apprezzamenti per il progetto sono stati espressi dal governatore Toma: una Giustizia più vicina ai cittadini, decentrata sul territorio, per facilitare l’accesso alle strutture di tutela.

È lo step iniziale di un percorso che andrà a definire, in maniera puntuale, le modalità di integrazione e di sinergia degli aspetti organizzativi, strumentali e strutturali.