Pizzaioli si nasce, da Peppino c'è l'arte della vecchia Napoli

Contenuti Suggeriti
Isernia mercoledì 24 luglio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Peppino della Vecchia Napoli
Peppino della Vecchia Napoli © Termolionline.it

TERMOLI. Siamo stati a trovare lo staff della pizzeria "La Vecchia Napoli" nella caratteristica Piazzetta Mercato a Termoli. Situata in pieno centro, in un'accogliente piazza a pochi passi dal Castello Svevo e dal Borgo Antico, "La Vecchia Napoli" è dotata di 70 posti interni e 150 all'esterno dove è possibile gustare un'ottima pizza napoletana realizzata da mani veramente esperte.
Oltre però alla pizza si possono gustare numerose stuzzicherie e degli ottimi primi con frutti di mare. Quando si arriva a "La Vecchia Napoli" non puoi non rivolgerti - anche se ad oggi si divide tra Termoli e Bergamo - a Peppino Lo Preiato, il decano della pizzeria termolese, anche se Gianni, suo figlio, e l'eclettica moglie tutto fare Antonella, non lo fanno di certo rimpiangere quando deve tornare in Lombardia.
Siamo riusciti ad incontrarlo per una piacevole chiacchierata. Subito Peppino ci fa notare che all'ingresso del locale vi è affissa una scritta con "Oh buongustaio, ricordati che Peppino con la sua pizza ha fatto incantare Napoli e tutto il Mondo" e aggiunge: "Siamo qui dal 1984 e anche se sono napoletano di origine, ormai mi sento termolese, molisano a tutti gli effetti; ho mio figlio Gianni qui con la sua famiglia, mentre mia figlia Marianna è a Bologna e anche lei si è creata una strada di successo tutta sua e quindi io con la mia compagna sono andato a far godere con la mia pizza il popolo bergamasco.

Eppure qui c'è la mia "creatura" che non lascio mai e appena ho del tempo, corro a Termoli: questo locale mi ha visto crescere e mi ha dato tante soddisfazioni e quindi tali ricordi in Molise rimarranno nel mio cuore per tutta la vita, anche se negli ultimi tempi anche a Termoli, considerata da sempre una sorta di isola felice, sono cambiate molte cose, in peggio: il lavoro è calato dappertutto, la stessa piazzetta è un po' trascurata, esistono delle problematiche sotto gli occhi di tutti. Prima quest'area era tenuta pulita e controllata, oggi purtroppo, specialmente nelle ore tarde della notte, diventa un teatro di vandali e risse e quindi non è un clima ideale per chi vuole solo trascorrere un paio di ore in completo relax.
Tornando alla pizza, tra le nostre specialità, quella più richiesta e forse apprezzata è, neanche a farlo apposta, la "vecchia napoli" con pomodoro fresco, mozzarella, scaglie di grana, bresaola e rucola; anche la "porca vacca" è molto richiesta, così come la "malafemmena" con stracchino, pomodoro fresco, prosciutto cotto, olio piccante, scaglie di grana e rucola, nome dato da me come dedica ad una mia ex fidanzata.

State pensando a qualche nuova pizza dai sapori accattivanti da proporre ai clienti per quest'estate?

"Certo, sia io che mio figlio Gianni stiamo mettendo in cantiere un paio di pizze dal gusto nuovo e fantasioso e le metteremo fuori nel mese di agosto. Inoltre stiamo preparando la "Pizza 10 gusti", una pizza un po' più grande del normale con 10 gusti che possono mangiare anche due persone contemporaneamente."
Il locale, semplice ed accogliente con due entrate sia sulla Piazzetta Mercato sia su via Oberdan, in piena estate tra dentro e fuori riesce a soddisfare una media di circa 200 coperti.
Peppino che farà il supervisore a Termoli fino a settembre per dare una mano al figlio Gianni e alla nuora Antonella - che sa dirigere la sala in modo magistrale - ci racconta che a Bergamo lo hanno accolto benissimo poiché considerano i napoletani tutto sommato degli artisti e anche se all'inizio possono sembrare algidi, piano piano si riesce ad entrare nelle loro grazie: "Fare breccia nel loro cuore è faticoso, ma non impossibile. Anche lì la pizza che preferiscono mangiare nel mio locale è la “Malafemmina“ per i sapori forti e un po’ piccanti". Tornando all'attività termolese, a "La Vecchia Napoli", da Peppino, non si mangerà solo una fantastica pizza, ma dei variegati antipasti, degli ottimi primi, buone bruschette, affettati casarecci molisani. È aperta sia a pranzo che a cena, tutti i giorni d'estate. Il noto proprietario napoletano ci congeda con una citazione, prendendo spunto da una frase storica del grande Principe De Curtis in arte Totò: "Ricordatevi che pizzaioli si nasce, non si diventa e io, modestamente, lo nacqui".

La Pizzeria "La Vecchia Napoli" è a Termoli in via Cleofino Ruffini 72/74.