Morto nel chietino un 31enne di Roccaravindola, incerte le cause

Cronaca
Isernia mercoledì 19 giugno 2019
di La Redazione
Carabinieri e 118 in azione
Carabinieri e 118 in azione © Foto archivio

SAMBUCETO. Una scena forte quella che si è presentata agli occhi di una giovane che, intorno alle 7 della mattina di ieri 18 giugno, ha trovato in casa il corpo del suo compagno senza vita. Si trattava di un giovane di 31 anni, originario di Roccaravindola ma residente da pochi anni nella frazione di San Giovanni Teatino. La coppia viveva in condizioni di degrado.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale del 118, che dopo un tentativo di rianimazione hanno potuto solo constatarne il decesso.

Dal magistrato è stata disposto l'autopsia sul corpo: il giovane in passato aveva avuto problemi di tossicodipendenza, dunque non è esclusa nessuna ipotesi, dal malore all'overdose, così come non è stato ancora stabilito con esattezza l’orario della morte, probabilmente qualche ora prima del ritrovamento.

La comunità di Roccaravindola è sotto shock; il ragazzo, pur vivendo in Abruzzo da qualche anno, era molto conosciuto in paese.