Residenze fittizie per ottenere sconti sui premi assicurativi dei veicoli

I Carabinieri smascherano un quarantenne e un cinquantenne originali dell'hinterland napoletano, di cui uno noto già alle Forze dell'Ordine.

Cronaca
Isernia venerdì 24 gennaio 2020
di La Redazione
CC Isernia
CC Isernia © @cc Isernia

Rionero Sannitico. I Carabinieri smascherano residenze fittizie in un piccolo centro della provincia di Isernia al fine di ottenere sconti sui premi assicurativi dei numerosi veicoli posseduti.

Nel corso di specifici servizi finalizzati al contrasto del fenomeno delle false residenze da tempo messi in atto dalla Compagnia Carabinieri di Isernia su tutta la giurisdizione di competenza allo scopo di reprimere il diffuso fenomeno delle fittizie residenze e delle fittizie sedi societarie, i Carabinieri della Stazione di Rionero Sannitico, all’esito di laboriosa attività d’indagine, condotta mediante osservazionisul posto, acquisizione di informazioni presso vari uffici, hanno denunciato un quarantenne ed un cinquantacinquenne originari dell’hinterland napoletano di cui uno già noto alle Forze dell’Ordine.

I due fissavano fittiziamente sin dal mese di maggio 2017 le rispettive residenze nel piccolo comune pentro, nello stesso indirizzo, presso un appartamento disabitato, sostenendo falsamente di esserne addirittura i proprietari, risiedendo, in realtà nell’hinterland napoletano, riuscendo così ad ottenere un indebito notevole risparmio di spesa, quantificabile complessivamente in circa 30.000 sulle polizze assicurative degli oltre 30 veicoli, (alcuni dei quali mezzi pesanti)complessivamente posseduti, frodando, anche il Servizio Sanitario nazionale in ragione dei minori importi dovuti per il Molise rispetto alla Campania.

Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a smascherare altre simili situazioni.