Evento sportivo e culturale in ricordo di Emanuela Loi

Flash News
Isernia giovedì 14 febbraio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Evento sportivo e culturale in ricordo di Emanuela Loi
Evento sportivo e culturale in ricordo di Emanuela Loi © Polizia di Stato

CAMPOBASSO. Oggi 14 febbraio alle ore 18, avrà luogo l’evento sportivo dal titolo “Legalità e Giustizia… amore a prima vista” presso il Palazzetto dello sport della Cittadella dell’Economia di Campobasso.

La Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato “Giulio Rivera”, diretta dal Primo Dirigente della Polizia di Stato Valeria Moffa, in collaborazione con Entel, Ente Nazionale Turismo Sport e Cultura - Delegazione Molise e l'Associazione Talenti e Artisti di Campobasso, presieduta da Michele Falcione, ha promosso un’iniziativa ricadente nel settore dello sport, della cultura e della legalità, che mira a ricordare un Agente della Polizia di Stato, caduto in servizio per mano della mafia, nell'attentato al Giudice Paolo Borsellino nel luglio del 1992.

Emanuela Loi, il primo Agente della Polizia di Stato donna vittima del dovere, chiaro esempio di attaccamento al servizio e allo Stato, ha lasciato un segno indelebile in tutti coloro che appartengono o aspirano ad appartenere all’Amministrazione della Polizia di Stato.

Una rappresentanza femminile della Scuola della Polizia di Stato “Giulia Rivera” affronterà, in una partita amichevole, una squadra formata da alcune società femminili calcistiche della provincia di Campobasso.

L’evento diventerà, pertanto, l’occasione per promuovere non soltanto un incontro sportivo, ma soprattutto per cristallizzare un momento di ricordo per Emanuela Loi che ha sacrificato la propria esistenza per il nostro Paese.

La condivisione di un’esperienza tra rappresentanti dell’Amministrazione cui apparteneva la giovane sarda e rappresentanti di due società sportive del territorio molisano, ha lo scopo di sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza, da sempre vicina a tutte le iniziative organizzate dalla Scuola Allievi Agenti ”G.Rivera”.

Anche la data prevista per l’evento, il 14 febbraio, ha un particolare significato: simboleggiare la passione che deve caratterizzare coloro che scelgono di indossare un’uniforme per difendere i valori fondamentali dello Stato.

Saranno invitate le massime Autorità Civili, Religiose e Militari della provincia di Campobasso e alcuni artisti molisani che si esibiranno con una breve rappresentazione, in ricordo del magistrato Paolo Borsellino.

Al termine della manifestazione, patrocinata dal Comune di Campobasso, si esibiranno anche il Coro Polifonico “Jubilate” di Campobasso, diretto dal Maestro Antonio Colasurdo, nonché l'Associazione Talenti e Artisti Molisani .