Alzheimer, nuove prospettive tra prevenzione e terapie: il convegno dell'Amma

Flash News
Isernia venerdì 20 settembre 2019
di La Redazione
Alzheimer, nuove prospettive tra prevenzione e terapie: il convegno
Alzheimer, nuove prospettive tra prevenzione e terapie: il convegno © DiLei

CAMPOBASSO. In occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer, l’A.M.M.A., Associazione Molisana Malati di Alzheimer, organizza il convegno “Alzheimer, nuove prospettive tra prevenzione e terapia”. L’appuntamento è sabato 21 settembre 2019 alle ore 09:00 presso la sala convegni dell’ASREM in via Ugo Petrella a Campobasso.

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer, ed il 21 settembre è la giornata celebrativa istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI). L’AMMA, con la sua costante attività nel settore, si inserisce all’interno di un movimento internazionale che vuole creare una coscienza pubblica sugli enormi problemi provocati da questa malattia e ogni anno riunisce in tutto il mondo malati, familiari e associazioni Alzheimer.

Il convegno di sabato si inserisce proprio in questo contesto.

Il convegno è rivolto a tutte le persone che si occupano di un malato di Alzheimer sia come familiare sia come caregiver esterno alla famiglia. Ampio spazio sarà dedicato alla nutrizione come elemento fondamentale per rallentare la malattia e di supporto alle terapie mediche e cognitive.

La prevenzione parte da uno stile di vita sano e mirato al sostentamento delle cellule cerebrali.

Sarà inoltre presentato il nuovo sito web www.alzheimermolise.com realizzato dall’A.M.M.A. grazie ai fondi regionali di innovazione sociale.

Il sito è una piattaforma dove si possono trovare tutte le informazioni relative alla malattia e aiuti pratici su come orientarsi nella rete dei servizi molisani, a partire dalle strutture esistenti e dai professionisti che si possono contattare in caso di necessità.

Saranno disponibili anche in formato pdf scaricabili esercizi e consigli da poter fare insieme al malato di Alzheimer al fine di stimolare e allenare le abilità residue.

Il portale prevede molte sezioni utili non solo a livello teorico, ma anche e soprattutto pratico. Ogni parte sarà illustrata durante il convegno.

“Il portale vuole essere un punto di riferimento per tutte le famiglie ed i caregiver in generale che troppo spesso si sentono soli e impreparati nell’affrontare la nuova e difficile situazione che la malattia presenta.” Commenta il Presidente dell’Associazione, Antonio D’Ambrosio e prosegue, “Un modo per informare e formare tutti gli operatori, a partire dagli assistenti sociali che sono il tramite tra le istituzioni e i cittadini. Come associazione abbiamo il dovere di sostenere il più possibile le famiglie e dare loro tutto il supporto necessario. Il centro di ascolto “Non ti scordar di me” e il Caffè d’Enrichetta fanno già molto in tal senso, ma sentivamo la necessità di essere più raggiungibili anche da chi non si può recare fisicamente presso di noi. Infine, vorrei precisare l’importanza che la nutrizione ha nel benessere delle persone affette da demenza. I nuovi studi si orientano in tal senso. Il nostro impegno informativo si rivolgerà sempre di più verso questo argomento. Vi aspettiamo sabato 21”.

Lascia il tuo commento
commenti