Cgil e scuole molisane fianco a fianco per il terzo "Sciopero globale per il clima"

Flash News
Isernia sabato 21 settembre 2019
di La Redazione
Cgil e scuole molisane fianco a fianco per il terzo
Cgil e scuole molisane fianco a fianco per il terzo "Sciopero globale per il clima" © Flc-Cigl

CAMPOBASSO. E’ iniziata venerdì 20 settembre la Climate Action Week, settimana di mobilitazione sul tema della crisi climatica, che culminerà il 27 settembre nel terzo Global Climate Strike, lo sciopero globale per il clima.

La FLC CGIL, che già lo scorso marzo ha sostenuto le mobilitazioni degli studenti legate al Friday for Future, ha proclamato, per l'intera giornata del 27 settembre, lo sciopero di tutto il personale del Comparto Istruzione e Ricerca, dell'Area dirigenziale, dei docenti universitari e di tutto il personale della formazione professionale e delle scuole non statali.

Anche in Molise per la prossima settimana, i referenti del Friday For Future, in raccordo con le organizzazioni studentesche, stanno organizzando iniziative di mobilitazione: videoproiezioni nelle scuole di documentari a tema (lunedì 23), elaborazione di piani di Istituto per la raccolta differenziata (martedì 24), discussioni tematiche sui temi ambientali (mercoledì 25). Infine, a culmine della settimana di mobilitazione, venerdì’ 27 alle ore 9.00 in P.zza Musenga a Campobasso (Villetta dei Cannoni), in contemporanea con le manifestazioni che si svolgeranno in tutte le piazze d’Italia, si svolgerà una assemblea pubblica per discutere tra l’altro di trasporti, emergenza climatica e città ecosostenibile.

«Noi pensiamo che il mondo della conoscenza può dare un apporto insostituibile per affrontare la crisi climatica ed ecologica: la ricerca, la formazione delle giovani generazioni sui temi ambientali, l’apprendimento di stili di vita rispettosi dei limiti imposti dalla natura, sono tutte direttrici da seguire, da un lato, per evitare il collasso del nostro ecosistema e dall’altro per spingere i governi a fare grandi investimenti finalizzati alla transizione ecologica, rispettosa dei principi di giustizia sociale, ambientale e climatica.
Come sindacato, quindi, riteniamo che vada raccolto l’invito di Fridays For Future, rivolto a docenti, dirigenti e personale delle scuole, affinché si rendano parte attiva, promuovano e divulghino le iniziative di mobilitazione previste nella nostra regione.

Siamo convinti che la lotta per un pianeta vivibile e quella per i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori sono intimamente connesse, così come lo è la lotta contro le diseguaglianze sociali, che comporta che anche il fardello dei costi ambientali si scarichi sugli ultimi anelli della piramide: i lavoratori, i disoccupati, gli studenti, i migranti, i pensionati».

Per tutte queste ragioni, la FLC CGIL aderisce allo sciopero del 27 settembre e sostiene tutte le iniziative legate alla Climate action week promuovendo, per il 25 settembre, un grande evento pubblico al CNR di Roma nel quale si discuterà del tema crisi climatica ed ecologica e del ruolo del mondo della conoscenza per combatterla.