Rincaro autobus: «Ennesimo schiaffo ai lavoratori pendolari molisani»

Lavoro ed economia
Isernia mercoledì 17 luglio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Francesco Guida
Francesco Guida © Facebook

TERMOLI. «Ennesimo schiaffo ai lavoratori pendolari molisani». Non potevano mancare le reazioni delle organizzazioni sindacali dopo il rincaro delle tariffe delle linee extraurbane.

Dura la reprimenda dal segretario provinciale della Uilm, Francesco Guida.

«A partire da oggi, mercoledì 17 luglio 2019 , così come disposto dall'articolo 14 della legge regionale n. 4 del 2019, le tariffe di tutti i titoli di viaggi subiranno un aumento nella misura prevista di circa il 40% . Un aumento folle che si riverserà ovviamente sui "soliti noti", lavoratori pendolari, studenti e pensionati. Aumenti che non trovano alcuna giustificazione, visto che ormai da anni permangono servizi inadeguati con autobus vecchi con migliaia di chilometri e strade impraticabili!

A fronte di tutto questo, le istituzioni sono assenti , crediamo sia giunta l'ora che la politica torni con forza a ricoprire il ruolo di garante del servizio pubblico».