Tufo Colonoco, i grillini chiedono un Consiglio comunale monotematico

Politica
Isernia lunedì 03 dicembre 2018
di La Redazione
Discarica
Discarica © Arpa Molise

ISERNIA. La risposta dell'Amministrazione comunale riguardo l'ampliamento della discarica di Tufo Colonoco non ha sodisfatto il Movimento 5 stelle, che ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale sul tema:

«A seguito dell’interrogazione rivolta al Sindaco D’Apollonio, relativa all’ampliamento della discarica di Tufo Colonoco, il MoVimento 5 Stelle Isernia ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale monotematico per discutere in modo chiaro ed esauriente sulla questione, in quanto la risposta fornita dall’assessore Domenico Chiacchiari, non riteniamo sia stata soddisfacente.

Durante il Consiglio Comunale di Isernia, svoltosi il 29 novembre scorso, è stato chiesto al Sindaco di Isernia se fosse sua intenzione aprire un dibattito pubblico su un argomento così importante e delicato riguardante la salute dei Cittadini e l’impatto ambientale che genererà l’eventuale ampliamento della discarica.

Ebbene, dall’assessore all’ambiente Domenico Chiacchiari, che ha risposto per conto del Sindaco, è arrivata la più disarmante delle risposte: “la competenza del Comune di Isernia è limitata alla conformità del sito individuato per l’ampliamento rispetto al Piano Regolatore Comunale”

In effetti, ci si aspettava una presa di posizione diversa su un argomento di vitale importanza per la salute dei cittadini e per la tutela ambientale di un intero territorio che appartiene principalmente al comune di Isernia, ma anche a paesi limitrofi quali Forlì del Sannio e Roccasicura che sono immediatamente prospicienti il sito di Tufo Colonoco e sui quali gravano i maggiori disagi causati dalla violenza di un impatto ambientale che sarà acuito in maniera esponenziale dal progetto di ampliamento.

Purtroppo anche la maggior parte dei cittadini di Isernia non ha la benché minima idea di quali problematici sviluppi potranno seguire dall’ampliamento della discarica, oltre alla considerazione che al momento sono immuni dall’inquinamento sprigionato attraverso cattivi odori, nauseabondi ed asfissianti che gravano invece su altri territori e su altre comunità di cittadini.

Ma il rischio maggiore, che il MoVimento 5 Stelle Isernia vuole evidenziare, è quello relativo alla chiusura della discarica di Montagano: anche se l’Assessore Cavaliere, durante la citata riunione presso la Prefettura di Isernia, ha affermato che mai nessun rifiuto della provincia di Campobasso verrà conferito nella discarica di Isernia e che Montagano avrà ancora spazio per accogliere rifiuti ancora per molti mesi, i dati a nostra disposizione indicano l’esatto contrario. Ovvero, che Montagano per la limitata capienza, chiuderà nel breve periodo di qualche mese e tale circostanza, in assenza di altri siti in prossimità dello stesso, creerà una situazione emergenziale tale da rendere necessario l’utilizzo di altre discariche e, fra queste, principalmente quello di “Tufo Colonoco”: in buona sostanza possiamo ipotizzare che Isernia rischia di diventare la “pattumiera del Molise” e questo riteniamo non sia accettabile.

Pertanto, avendo costatato un totale disinteresse su una questione ambientale così prorompente, il MoVimento 5 Stelle Isernia ha ritenuto chiedere, come detto, la convocazione di un Consiglio Comunale monotematico.

Nell’ordine del giorno, già depositato, è stato chiesto al Consiglio Comunale di esprimere, unanimemente, il parere contrario all’ampliamento della discarica di Tufo Colonoco e di richiedere formalmente alla Regione Molise l’annullamento in autotutela del provvedimento di autorizzazione all’ampliamento.

Sarà chiesto di intervenire presso la stessa Regione Molise, affinché sia impedito il conferimento di rifiuti di qualsiasi natura provenienti da altre regioni d’Italia.

Inoltre, chiederemo di votare, altresì, affinché A.R.P.A. MOLISE fornisca relazioni, dati e informazioni chiare ed aggiornate, sullo stato della discarica, sulla qualità e quantità di rifiuti conferiti presso la discarica di Isernia oltre che sui monitoraggi effettuati sull’aria, sull’acqua e sui terreni presso la discarica e sull’area estesa circostante.

Il MoVimento 5 Stelle Isernia auspica da subito una condivisione totale dell’ordine del giorno proposto, da parte del Consiglio, al fine di migliorare le attuali condizioni ambientali, indicando prospettive future diverse dalle attuali che rendano il conferimento una risorsa per la collettività e generando profitti e benefici per tutti. Un progetto circolare di riciclo sinergico che sia parte integrante di una più ampia visione a lungo termine del territorio, propenso al turismo e all’accoglienza delle persone, ma non dell’immondizia.»

Lascia il tuo commento
commenti