Salta l'ipotesi di alleanze civiche, il Movimento 5 Stelle correrà da solo

Politica
Isernia venerdì 12 aprile 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Luigi Di Maio a Termoli
Luigi Di Maio a Termoli © TermoliOnLine

TERMOLI. Attesa tradita quella dell’allargamento del perimetro politico locale da parte del Movimento 5 Stelle.

Il capo politico Luigi Di Maio, come ebbe a dire anche alcune settimane fa nel corso della trasmissione di Rai Uno Porta a Porta, ospite della cosiddetta “Terza camera” presieduta da Bruno Vespa, aprirà la discussione sulle alleanze con le liste civiche, ma non questa sessione elettorale.

A Termoli erano diversi gli esponenti che attendevano il via libera per aggregarsi ai grillini e sferrare un duro attacco alle coalizioni tradizionali, circostanza che non diventerà realtà almeno per il 26 maggio.

A gelare il sogno di un’alleanza locale le parole battute dall’agenzia di stampa Agi: Sperimentazione liste civiche dopo Europee, Organizzazione nazionale, organizzazione regionale. Partecipazione periodica della base sulle decisioni da prendere. Sperimentazione liste civiche ma dopo appuntamento con le Europee. Sono questi, secondo quanto si apprende, i quattro punti introdotti dal capo politico M5s, Luigi Di Maio, affrontati nel corso dell'assemblea congiunta di ieri sera nell'auletta dei gruppi a Montecitorio. "Al via la discussione ma è un punto di partenza per discuterne con attivisti nei prossimi giorni" ha spiegato Di Maio ai parlamentari riuniti».