Distretti rurali e bio distretti, Scarabeo: «Un'opportunità per il Molise»

Politica
Isernia giovedì 19 settembre 2019
di La Redazione
Distretti rurali e bio distretti, Scarabeo: «Un'opportunità per il Molise»
Distretti rurali e bio distretti, Scarabeo: «Un'opportunità per il Molise» © Massimiliano Scarabeo

CAMPOBASSO. Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa del Consigliere regionale Massimiliano Scarabeo: “La Seconda Commissione Permanente sta discutendo alcune proposte di legge regionale che riguardano l’agroalimentare di qualità, attraverso i “Distretti Rurali e agroalimentari “ “Bio Distretti”, “Distretti della pesca” strumenti legislativi finalizzati a sostenere e organizzare i sistemi produttivi agricoli e agroalimentari locali, e aumentare la competitività del sistema pesca, promuovendo, soprattutto, la tutela della specificità territoriale, lo sviluppo delle aree rurali e quindi la valorizzazione dei vari prodotti tipici, biologici e di denominazione d’origine. L’obiettivo è quello di favorire lo sviluppo e la salvaguardia del territorio, garantire la sicurezza alimentare, preservare il paesaggio e sostenere l’inclusione sociale. In Molise, iniziative in tal senso hanno già una storia: un partenariato per lo sviluppo di progettazioni integrate territoriali, tra la stessa Regione e aziende del settore agricolo e agroalimentare che hanno rappresentato una collaborazione importante rispetto alla crescita economica di alcune aree del nostro territorio.

I Distretti rurali vogliono continuare su questo tracciato consentendo alle imprese agricole e non, enti pubblici e associazioni di interagire tra loro per arrivare a definire un percorso virtuoso e innovativo sulle aree rurali, integrando l’attività agricola con altre per esempio artigianali, di produzione di beni e servizi, con una economia a base biologica adatta a sostenere la salubrità dei prodotti agroalimentari come pure i territori di produzione. La II^ Commissione Consiliare permanente, affronterà l’argomento quanto prima e, quale relatore di questa proposta, ritengo giusto ascoltare i pareri dei cittadini, degli addetti del settore e delle associazioni di categoria, per un confronto costruttivo sul tema. Allo scopo, insieme al Consigliere Nicola Eugenio Romagnuolo rivolgo l’invito a chiunque abbia idee da proporre per rendere questa legge regionale la migliore possibile a partecipare ai vari incontri istituzionali, programmati sul territorio regionale, il primo è organizzato per venerdi 20 settembre 2019, a Larino, presso la “Casa Comunale” alle ore 16.30”

Lascia il tuo commento
commenti