Dal MIT Nuovo programma d'interventi per 47 comuni molisani

Primiani (M5S) "Occasione importante per le aree interne". Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha stanziato oltre 7.000 euro da ripartire ai Comuni Italiani

Politica
Isernia mercoledì 20 novembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Angelo Primiani, Movimento 5 Stelle
Angelo Primiani, Movimento 5 Stelle © Campobassoweb



CAMPOBASSO. Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, lo scorso 11 novembre, ha emanato il provvedimento che stanzia oltre 7.535.000 euro da ripartire ai Comuni italiani fino a 3500 abitanti, inclusi nell’elenco allegato al Decreto Interministeriale MIT-MEF n. 400 del 3 settembre 2019.
Le risorse potranno essere utilizzate per interventi immediatamente cantierabili che riguardano la manutenzione straordinaria di strade, la manutenzione straordinaria dell'illuminazione pubblica, il superamento delle barriere architettoniche in edifici pubblici, la manutenzione straordinaria di strutture pubbliche comunali. Saranno finanziati interventi fino a un massimo di 200.000 euro per progetto.
In Molise sono 47 i Comuni interessati. Questo perché, ai sensi dell'art. 3 del Decreto prima citato, in sede di prima attuazione e in via sperimentale, le risorse sono state destinate ai piccoli Comuni che presentano un Indice di vulnerabilità sociale e materiale (IVSM) superiore alla media nazionale. Successivamente è verosimile, nonché auspicabile, l’individuazione di ulteriori risorse per la restante parte dei Comuni non ricompresi in questo primo elenco.
I centri ora interessati sono Salcito, Morrone del Sannio, San Giovanni in Galdo, Campochiaro, Lucito, Roccavivara, Montemitro, Tavenna, Sant'Angelo Limosano, Fossalto, Pietracatella, San Giuliano di Puglia, Castellino del Biferno, Provvidenti, Monacilioni, Portocannone, Guardialfiera, Mirabello Sannitico, Sepino, Ururi, Jelsi, Pietracupa, San Polo Matese, Montecilfone, Matrice, Ripabottoni, Campolieto, Toro, Macchia Valfortore, Castelmauro, Civitacampomarano, Rotello, per la Provincia di Campobasso e i Comuni di Scapoli, Miranda, Santa Maria del Molise, Conca Casale, Belmonte del Sannio, Cerro al Volturno, Rionero Sannitico, Poggio Sannita, Pettoranello di Molise, Macchiagodena, Forlì del Sannio, Sant'Elena Sannita, Roccasicura, Roccamandolfi, Colli a Volturno, per la Provincia di Isernia.
Questi Comuni dovranno inviare il proprio progetto esecutivo tramite pec all'indirizzo programma.piccolicomuni@pec.mit.gov.it, entro l’11 dicembre 2019.
Si tratta di una occasione importante per tanti piccoli centri molisani, perché questo programma infrastrutturale può senza dubbio contribuire a mettere in sicurezza zone spesso dimenticate del nostro territorio. Ovviamente l’auspicio è che, in seguito a questa prima fase sperimentale, il fondo possa essere incrementato ed esteso a tutti i piccoli comuni d’Italia. Ad ogni modo adesso invito tutti gli amministratori interessati ad attivarsi per il bene della propria comunità.