Parte la stagione 2019–2020 dello sci di fondo

Altri Sport
domenica 15 dicembre 2019
di La Redazione
Parte la stagione 2019–2020 dello sci di fondo
Parte la stagione 2019–2020 dello sci di fondo © Campobassoweb.it

CAMPOBASSO. Parte la stagione 2019–2020 dello sci di fondo. È ripartita dalla Valle D'Aosta, piùprecisamenteda Gressoney Saint Jean,con il circuito della Coppa Italia di Sci Nordico, con una sprint a tecnica libera venerdì 13 dicembree una mass start a tecnica classica sabato 14, la stagione sciistica dei ragazzi e delle ragazze dei Comitati dell'Abruzzo e del Molise rappresentati dagli Sci Club di Alfedena, Barrea, Capracotta, Opi e Pescocostanzo e dai seguenti atleti: Maria Angelaccio, Stefania Donatelli, Franco De Sanctis, Andrea Di Bucci, Vincenzo Di Cola, Onelio Di Giulio, Mirko Di Iulio e Leonardo Di Santo.

«Abbiamo potuto contare sulla meravigliosa ospitalità della comunità Walser della Valle del Lys e su di una pista da gara perfetta, grazie al lavoro svolto dai membri dello Sci Club locale.

I nostri giovani atleti hanno dato il massimo nonostante le incognite dovute alle difficoltàinsite nei primi contatti con la neve e all'agitazione per la prima gara stagionale e cosa piùimportante il divertimento èprevalso su tutto.

Gli allenatori sono rimasti soddisfatti della gara, e hanno avuto indicazioni per una stagione ricca di miglioramenti e soddisfazioni. Hanno potuto verificare sulla neve la bontàdel lavoro compiuto nei mesi precedenti.

Questo il loro commento: “Non ci eravamo posti obiettivi particolari, legati ai risultati, ma obiettivi a lungo termine (era la prima vera uscita sulla neve, a differenza degli atleti dei Comitati dell'arco alpino, che la calpestano da quasi due mesi). L'obiettivo prioritario era di far arrivare i nostri ragazzi alla prima stagionale con la consapevolezza di aver lavorato bene e consci delle proprie possibilità.

Negli anni scorsi i nostri giovani atleti hanno avuto sempre un po' di ansia alla prima. Quest'anno abbiamo notato che sono più tranquilli e liberi mentalmente. Possiamo lavorare bene".

In bocca al lupo ragazzi, siamo certi che vi darete e ci darete belle soddisfazioni».