Il Globo Isernia batte Pesaro e conquista la salvezza!

Basket
Isernia domenica 05 maggio 2019
di La Redazione
Il Globo Isernia
Il Globo Isernia © Nando Russo

ISERNIA. Al termine di una partita intensa e combattuta Il Globo Isernia ha conquistato la permanenza in C gold battendo il Pisaurum basket 71-70 dopo un tempo supplementare. Forse pochi inguaribili ottimisti avrebbero scommesso sulla salvezza dei molisani: ad una manciata di giornate dal termine l’Isernia era ancora inchiodata all’ultimo posto. Poi un incredibile finale di stagione ha permesso agli isernini di agguantare i playout. E dopo gara 1, persa anche per alcune discutibili decisioni arbitrali, Il Globo ha gettato il cuore oltre l’ostacolo evitando un’altra retrocessione dopo quella dello scorso anno.

Coach Barbuto è entusiasta: “È stata una stagione durissima. Abbiamo vissuto ogni partita come una finale, siamo stati sempre con l’acqua alla gola ma non siamo annegati. La retrocessione pareva inevitabile. Sono contento, ma c’è del rammarico perché se avessimo avuto questa intensità ad inizio campionato e se non avessimo avuto tutti questi problemi con gli infortuni, forse avremmo potuto addirittura raggiungere i playoff”.

Quella appena terminata è stata una stagione particolare. Come detto, Il Globo veniva da due retrocessioni consecutive (una “tamponata” con un ripescaggio). “Era importante – prosegue Barbuto – salvare il titolo di C gold. E averlo fatto sul campo è bellissimo. Vedere i nostri dirigenti festeggiare con le lacrime agli occhi non ha prezzo. Non si possono neanche immaginare i sacrifici che hanno fatto queste persone stupende, non solo in questa stagione, ma negli ultimi anni. E loro meritano questa salvezza. E poi ci sono i miei ragazzi: hanno fatto una partita eccezionale, con un’intensità che non vedevo da tempo sui campi di basket. Non dimenticherò mai questa gara. Siamo forti, lo siamo sempre stati, altrimenti non avremmo potuto ribaltare una stagione che sembrava già compromessa. Nei momenti difficili non ci siamo mai arresi, ma abbiamo lottato. Infortuni, decisioni arbitrali sfavorevoli, un calendario di ritorno massacrante non sono riusciti a farci crollare. Siamo stati dei veri guerrieri”.

Il coach poi rivolge un pensiero al futuro. “Ora bisogna programmare la prossima stagione e riportare la gente al palazzetto. Isernia ha tanta passione per il basket. Mi piace pensare a quella coppia di anziani che segue le nostre partite seduta dietro alla panchina. Gara 2 si è giocata dopo una partita di pallavolo a cui i due coniugi hanno assistito. E per non perdere neppure un secondo del nostro match, hanno mangiato al palazzetto dei panini portati dalla figlia. Dopo la vittoria mi hanno salutato con un “ci vediamo l’anno prossimo!”. Cose come questa ti danno una forza incredibile. Dobbiamo puntare sulla passione dei nostri tifosi, voglio rivedere il palazzetto pieno come qualche anno fa. E questo obiettivo si raggiunge anche facendosi maggiore pubblicità, anche con le piccole cose: il canestro nuovo che abbiamo messo al campetto di contrada Le Piane è un esempio. Abbiamo bisogno di nuovi tifosi, di recuperare quelli che si sono allontanati. Abbiamo bisogno di gente al palazzetto!”.

Ora Barbuto e i suoi si godono questa meritata salvezza, la prima gioia dopo tanta amarezza. Ma da domani bisogna pensare alla prossima stagione: Isernia deve capire cosa vuole fare da grande.